Bottega barocca.jpg

ENSEMBLE BOTTEGA BAROCCA

L’ensemble, nato in seno alla classe di Musica d’insieme per strumenti ad arco del maestro Luca Morassutti, deve il suo nome alla collaborazione e allo scambio di conoscenze musicali tra insegnanti musicisti professionisti e giovani allievi promettenti. Sebbene il gruppo sia soggetto a un continuo rinnovamento, dovuto all’avvicendarsi degli studenti nel corso degli anni, i suoi componenti sono uniti dalla passione per il “suonar barocco” e per la ricerca attenta della prassi esecutiva antica, attraverso l’utilizzo di strumenti montati nella postura barocca e di accordature storiche. Il repertorio proposto pone il suo baricentro nel barocco mitteleuropeo, con predilezione per i compositori italiani.

Sebbene la sua prerogativa sia quella di suonar senza direttore, in questa occasione l’ensemble si è avvalso della guida di Giovanni Duci e della sua esperienza di direttore e cantante di musica barocca: insieme propongono un programma monografico dedicato a Johann Sebastian Bach e a tre sue importanti composizioni strumentali, di grande versatilità, che comprendono pagine in stile italiano, francese e tedesco, dando ai musicisti l’opportunità di interpretarne le rispettive prassi esecutive.
La qualità nel gestire l'arco barocco (come suggeriva ed insegnava ad esempio Giuseppe Tartini di Pirano) è una costante fonte di ispirazione e di “discovrimento” della letteratura barocca settecentesca italiana in particolare.
L’ensemble Bottega Barocca si è esibito in numerosi concerti a Brescia (Teatro Grande 2016-2017), Mantova (Teatro Biebiena, 2014), Rovereto (Sala Filarmonica, 2015), Riva del Garda, Bergamo, Desenzano, Darfo Boario Terme, Salò. È imminente la sua partecipazione ai concerti che si terranno a Brescia, Breno, Crema e Trento nella primavera 2020 con il Vespro della Beata Vergine di Claudio Monteverdi.