d777d155-a604-4d81-824c-c6ccd93694ed.JPG

LUCIANO CARBONE

Nato il 1993 a Brescia, è l’organista titolare del nuovo organo olandese B. Koch del Santuario di Santa Maria dei Miracoli a Brescia, oltre ad essere altresì organista nella Collegiata dei Ss. Nazaro e Celso. Già diplomato in Organo e Composizione Organistica al Conservatorio di Musica di “Luca Marenzio” di Brescia con il Maestro Giorgio Benati, si è laureato nella specialistica di Organo Antico con maxima cum laude e menzione speciale.

Si è perfezionato seguendo varie Masterclasses, fra cui quelle tenute da Jean Guillou su “L’interpretazione organistica”, Loïc Mallié su “Improvvisazione e Olivier Messiaen”, Roberto Marini su “Max Reger e il cecilianesimo europeo”, Fausto Caporali su “La Nativité du Seigneur di O. Messiaen”, Emilia Fadini su Girolamo Frescobaldi e Ton Koopman sull’interpretazione di J. S. Bach. Ha recentemente partecipato a un corso di improvvisazione tenuto dal Maestro Fausto Caporali. Ha già al suo attivo un’interessante attività concertistica con alcuni importanti concerti organistici tenuti a Cortina d’Ampezzo (BL) sul “Mauracher” del Duomo, sul “Mascioni” dell’Aula Magna del Seminario di Brescia, sul “Mascioni” della cattedrale di Cassino (FR), sugli “Antegnati” delle chiese di San Giuseppe e di San Carlo a Brescia, sullo “Zanin” dell’Aula Magna del Conservatorio di Udine, al Festival Organistico di Predazzo (TN), a Verona per l’evento “Il bello dell’Italia” organizzato da Il Corriere della Sera con un concerto sull’antico organo di Santa Maria in Organo, a Lovere (BG) nella Basilica di Santa Maria in Valvendra, sul “Mascioni” della Cattedrale di Cremona, sul “Formentelli” della Basilica di San Zeno a Verona, nella Cattedrale di Noto e Modica, sull’organo “Mascioni” della chiesa di Santa Maria Annunciata in chiesa Rossa di Milano per il festival “cantantibus organis”, al Santuario di Loreto (AN) per il festival “Angeli Musicanti in Santa Casa” nel 2019, per la rassegna organistica “Organi antichi in Cadore-Dolomiti” un concerto con un programma tutto dedicato a J. S. Bach, con Fausto Caporali un concerto per due organi, coro ed ensemble a Malaga, a Milano presso la chiesa di Nicolao della Flue e ripetuti concerti sullo storico “Amati” (1803) della Basilica di San Nazaro e Celso a Brescia dove ricopre il ruolo di organista, e in diverse altre sedi. Ha partecipato alla rassegna “Antegnati e il suo tempo”, ottobre 2018, con un concerto presso chiesa di S. Giuseppe, Brescia. 

È attivo anche in ensemble da camera e con l’orchestra: ha eseguito i concerti per organo e orchestra op. 4 n. 4 e n. 7 di G. F. Händel con l’Ensemble Barocco del Conservatorio di Brescia e partecipa attivamente all’integrale dell’opera omnia organistica di J. S. Bach di cui ha già eseguito ben tre programmi diversi comprendente l’integrale dei sei “Corali Schübler”, delle cinque Toccate e Fughe, dei sette Concerti trascritti e l’integrale dei 46 Corali dell’Orgelbüchlein.